L'attrice siciliana Cinzia Scaglione co-protagonista della trilogia YURIA

Visite: 498

L'attrice siciliana Cinzia Scaglione, di Sant'Agata Militello,  ha preso parte a un nuovo lavoro cinematografico. E' infatti co-protagonista del film YURIA, il primo capitolo di una trilogia che proseguirà nel 2022. Questo primo atto si muove tra misteri e suggestioni, lasciando lo spettatore con molte domande aperte che troveranno risposte nei prossimi capitoli. Un film di Mattia Riccio prodotto da Welcome To Sardegna e Vinians, con il contributo del Comune di Curinga, in Calabria, dove è stato girato.

Nei pressi di un insolito convento, un monsignore viene ritrovato morto in circostanze misteriose. Tuttavia, l’apertura del suo caso, farà emergere un’altra terribile verità.  Il protagonista, nonché ideatore dell'opera, è Gianni Rosato, che interpreta Frà Ludovico, inviato dalle autorità ecclesiastiche romane nel piccolo paese della Calabria, ad indagare.  Nel cast, troviamo, co-protagonista della trilogia, l'attrice siciliana Cinzia Scaglione, che interpreta Suor Lucia, madre superiora dall'aria ambigua, direttrice del convento dove avvengono gli strani accadimenti. Altro attore siciliano, originario di Bagheria (PA), è Davide Lo Coco, che interpreta Saro, il rude custode.

“Sono felice di avere partecipato a questo film, che è solo il primo tassello di un progetto ben più grande. Tutto ciò è emozionante – dichiara l'attrice siciliana Cinzia Scaglione – tra l'altro, lo abbiamo girato in tempi di covid quando ancora c'erano parecchie restrizioni, quindi con una troupe ridotta e le difficoltà del momento. Ma, eravamo tutti animati da grande entusiasmo. Non vediamo l'ora di raccogliere i feeback della gente che lo vedrà su Amazon Prime Video, sapendo che questo è solo un assaggio, l'inizio di un viaggio”. 

Mattia Riccio è un giovane regista, sceneggiatore e montatore romano, autore di diversi cortometraggi di successo e videoclip. Ha all'attivo 40 premi per le sue opere.