TUTTO IN - Palermo: I giovani Italiani di tutto il mondo per una rete di fratellanza

Domenica 19 Maggio 2019 ore 22:45

150 giovani italiani provenienti da tutto il mondo si sono dati appuntamento a Palermo, per dare maggiore forza all’italianità all’estero. L’iniziativa è stata del Consiglio Generale degli Italiani all’Estero (CGIE), e lo scopo dichiarato e già in cantiere è quello di realizzare una rete di giovani italiani nel mondo. I centocinquanta giovani sono stati selezionati dai Comites (Comitati Italiani all’estero) e dalle Consulte regionali per l’emigrazione aderenti all’iniziativa, con l’intento di mobilitare tutte le comunità italiane all’estero e rafforzare le reti di rappresentanza di base, con particolare attenzione al coinvolgimento giovanile.
Presenti al meeting il sindaco Leoluca Orlando e l’assessore all’Istruzione della Regione siciliana, Roberto Lagalla. Per Orlando l’appuntamento è stato il naturale epilogo del 2018 quando Palermo fu la capitale europea della cultura. Dal meeting è partito l’appello di coltivare la passione per l’Italia, attraverso l’impegno diretto negli organismi di rappresentanza e nelle associazioni locali. In tanti hanno sottolineato lo straordinario valore del seminario, finalizzato a dare risposte alle esigenze ed aspettative degli italiani all’estero.
Sul tavolo del simposio le reti di ricercatori italiani nel mondo, lavoro e mobilità, patrimonio artistico, sistema della rappresentanza. Una specifica sessione è stata dedicata al turismo delle radici. I risultati dei lavori sono confluiti in un documento di sintesi, la “Carta del seminario di Palermo”. Noi di “Tutto In” che da più di vent’anni giriamo il mondo per raccontare l’italianità eravamo con loro ed abbiamo accolto ai nostri microfoni le aspettative di questi giovani. Una particolare attenzione abbiamo riservato a quelle nazioni dove le telecamere di Tutto In hanno spaziato in lungo e largo, dal Canada, ed esattamente da Montreal, città dalla quale sono giunti ben quattro giovani rappresentanti, guidati dal presidente del Comites, Giovanna Giordano, alla Francia, alla Svizzera, alla Germania.