Danneggiamento segreteria politica Fava. Solidarietà della Politica

Visite: 274

Da più parti arriva la condanna per l'atto vandalico portato a termine da ignoti alla sede politica di Catania del presidente della commissione Antimafia Siciliana Claudio Fava. Ignoti sono entrati dentro la sede danneggiando la segreteria politica del parlamentare regionale. Sono state danneggiate due stampanti e lasciate delle deiezioni nell’ingresso della casa, dove lavorano in coworking due avvocati. Dall’ufficio di Fava, si apprende, non è stato rubato alcunché. L'accaduto è stato denunciato alla polizia e sul posto è intervenuto personale della Digos della Questura.

Il caso sarà portato all’attenzione del Comitato provinciale per la sicurezza pubblica per valutare le iniziative a maggiore tutela di Fava

Diversi i messaggi di solidarietà inciati al presidente della Commissione Antimafia Siciliana.

Auspico che, al più presto, - scrive il Presidente della Regione Nello Musumeci - gli inquirenti chiariscano la natura dell’episodio, da condannare fermamente e ancor più preoccupante perché perpetrato ai danni di una delle più delicate cariche istituzionali dell’Isola”. Così il presidente dell'Ars, Gianfranco Miccichè, ha commentato il raid alla segreteria politica di Catania di Claudio Fava. “Esprimo la mia vicinanza personale e quella dell'Assemblea regionale siciliana al presidente della commissione regionale Antimafia, Claudio Fava, per i danneggiamenti subiti nella sede della segreteria politica di Catania. Auspico che le forze dell'ordine facciano al più presto luce sull'esecrabile episodio”.

“ Confidiamo nell’operato delle forze dell’ordine - scrive il segretario territoriale della UGL di Catania , Giovanni Musumeci, perché possano far presto luce su un fatto certamente inquietante, che non fermerà l’azione di lotta contro la criminalità e il malaffare, per l’affermazione della legalità, intrapresa da sempre dal presidente Fava.”

Leave your comments

Post comment as a guest

0
terms and condition.

Comments