Tragedia di Licata, morto il 48enne ritenuto il killer

Visite: 411

E' ancora incredula la cittadina di Licata, nell'agrigentino, per quanto accaduto nelle scorse ore. Un uomo ha ucciso quattro familiari tra cui un bambino di 11 anni e un ragazzo di 15 anni. L'assassino dopo essere fuggito si è sparato un colpo di pistola in testa mentre stava parlando al telefono con i carabinieri che tentavano di convincerlo a costituirsi. L'uomo, un 48enne, è morto nell'ospedale Sant'Elia di Caltanissetta.

Inizialmente quando gli investigatori lo hanno individuato pensavano che fosse morto, poco dopo i sanitari dell'ambulanza si sono accorti invece che era ancora vivo. Subito è stato intubato e trasferito in eliambulanza a Caltanissetta. I sanitari hanno spiegato che il 48enne era ormai in coma irreversibile e quindi non operabile. Secondo una prima ricostruzione al vaglio degli inquirenti la strage sarebbe stata originata da una lite in famiglia per motivi di interesse legati alla suddivisione di alcuni terreni agricoli. A far luce sulla tragedia saranno le indagini coordinate dal Procuratore di Agrigento Luigi Patronaggio.

Leave your comments

Post comment as a guest

0
terms and condition.

Comments