Torna Blue Sea Land, presentazione a Bruxelles

Visite: 79

Prosegue in maniera incessante il complesso lavoro organizzativo e relazionale, portato avanti da diversi mesi dal Distretto della Pesca e Crescita Blu, necessario per la cura di tutti gli aspetti del Blue Sea Land, edizione 2019, che si terrà a Mazara del Vallo dal 17 al 20 ottobre prossimo.

La manifestazione internazionale viene organizzata in stretta collaborazione con la Regione Siciliana, il Comune di Mazara del Vallo e il Ministero degli Affari Esteri. Al Centro di Competenza Distrettuale, invece, spetta il ruolo di ente attuatore. Nei giorni scorsi il Blue Sea Land 2019 è stato presentato in anteprima a Bruxelles, proprio per sottolineare il carattere internazionale dell'evento. Per l'occasione, davanti ad una folta platea di giornalisti, oltre a Nino Carlino, Presidente del Distretto della Pesca, e a Giovanni Basciano, Presidente del Centro di Competenza Distrettuale, hanno dato il loro prezioso contributo  l'Assessore regionale Edgardo Bandiera, diversi rappresentanti della Commissione Europea e della Rappresentanza italiana presso le istituzioni Ue, e gli eurodeputati siciliani Pietro Bartolo (Pd), Dino Giarrusso (M5S), Annalisa Tardino (Lega) e Raffaele Stancanelli (FdI).

Il team organizzativo dell'evento ha messo a punto un programma di grande rilievo sociale e scientifico per affrontare i temi della Sostenibilità e delle Connessioni.  Sull’onda del dialogo, dell’integrazione e della cooperazione con i Paesi del Mediterraneo, del Medioriente, dell’Africa settentrionale e subsahariana, traendo ispirazione in particolare dai modelli di sviluppo della Blue Economy, dell’Economia Circolare e della Bio Economia, Blue Sea Land punterà ancora una volta alla valorizzazione delle risorse delle filiere agro-ittico-alimentari ed energetiche, delle loro eccellenze e dei territori, dell’economia, del dialogo e della cooperazione fra i popoli.  Il Presidente Carlino è impegnato in un fitto calendario di incontri, in Italia e all'Estero, per garantire la presenza, già confermata, di un gran numero di delegazioni di Stati esteri che saranno rappresentati ai più alti livelli. Tutto ciò senza trascurare gli aspetti legati alla logistica e alla gestione di tutti gli eventi, che interesseranno l'intero centro storico di Mazara del Vallo, attraverso incontri quotidiani con tutti i rappresentanti delle istituzioni locali particolarmente sensibili nella collaborazione per la buona riuscita della manifestazione.

L’edizione 2019 di Blue Sea Land sarà dedicata in particolare alle connessioni, ai cambiamenti climatici e al problema delle plastiche in mare. Anche in questa edizione ci sarà la presenza del Dipartimento regionale della Pesca Mediterranea che organizzerà un programma di show cooking.
Per l’occasione il Dipartimeto allestirà un’area di oltre 500 mq della quale circa la metà appositamente attrezzata per lo svolgimento delle dimostrazioni gastronomiche. Le esibizioni coinvolgeranno chef di varia provenienza e in particolare le brigate di cucina di istituti e associazioni di formazione gastronomica e dell’accoglienza turistica, nell’ambito del primo concorso
gastronomico denominato “Sicilia Seafood”.
Complessivamente sono previsti 24 show cooking di cui 12 dedicati al concorso gastronomico, dove ogni chef realizzerà 2 preparazioni (una ricetta classica o della tradizione e una innovativa) e 12 al resto dei partecipanti. Scopo dell’attività è quello di valorizzare le produzioni ittiche siciliane, siano esse pescate che provenienti dall’acquacoltura per sostenere le imprese del settore, come previsto dalla misura 5.68 (Misure a favore della commercializzazione) del Programma Operativo del Fondo Europeo per gli Affari Marittimi e la Pesca (FEAMP) 2014-2020.

Leave your comments

Post comment as a guest

0
terms and condition.

Comments