Sottrazione di minori e lesioni personali. Denunciata madre di un bambino affidato ad una comunità

Visite: 210

Un bambino è stato rintracciato dalla polizia di Stato di Mazara del Vallo (TP) dopo essere stato sottratto, con violenza, dalla madre, alla comunità a cui il piccolo era stato affidato a seguito di un provvedimento del Tribunale dei minori di Genova.

La donna è stata, quindi, denunciata in stato di libertà per sottrazione di minori e lesioni personali. Il 16 agosto, un'educatrice della struttura, che ospita minori con problematiche familiari alle spalle, era alla guida di un pulmino con a bordo alcuni minori, di età compresa tra gli 8 e i 14 anni, per una gita, ma la madre di uno di loro è salita sul mezzo e ha tentato di impadronirsi delle chiavi del veicolo.

La donna, 46enne, originaria di Genova, ha sputato contro l’educatrice, l'ha insultata, alla presenza dei minori e dei passanti, l'ha colpita con pugni e schiaffi ed è scappata con il figlio di 10 anni. I poliziotti, dopo serrate ricerche, hanno rintracciato i due.

La donna è stata denunciata, mentre il minore, scosso dall'accaduto, è stato riaffidato all’educatrice. Le autorità giudiziarie di Marsala e Genova sono state informate della vicenda.