TUTTO IN - Il carnevale barocco di Sicilia

Domenica 18 Febbraio 2018 ore 22:45

Acireale (CT): Il carnevale barocco di Sicilia
È andata in scena già la prima settimana del “PIÙ BEL CARNEVALE DI SICILIA”, così come viene appellato quello di Acireale in provincia di Catania. In gara è stato spazio alle nuove generazioni di artigiani con sei carri allegorici, 11 mascheroni e 21 miniature. Le maestose opere di cartapesta realizzate dai maestri artigiani di Acireale hanno accolto migliaia di turisti che sono arrivati nell’Isola dalla più grande porta d’ingresso della costa orientale: l’aeroporto di Catania.
Sette gigantesche caricature dei leader mondiali, quelli che hanno preso parte al G7 taorminese, fanno sorridere chi è appena atterrato, ricordando l’appuntamento con la popolare festa delle maschere ed anticipandone le atmosfere satiriche. L’’edizione 2018 dell’antica storia carnascialesca di Acireale, risalente al 1594, conta anche su ricco programma di iniziative che partendo dal 3 febbraio conclude la sua avventura martedì 13 febbraio.
Ma c’è un’appendice ed è quella del Carnevale dei Fiori programmato per il 27,28 e 29 aprile. Noi di “Tutto In”, dopo le esperienze degli anni passati siamo voluti tornare ad Acireale e lì abbiamo realizzato altre due puntate del nostro programma con una realtà quella del 2018 che ha riservato non poche sorprese.
Intanto quella dei mascheroni singoli che hanno dimostrato come il “vivaio” dei maestri della carta pesta continua e poi la chiusura del circuito che ha dato maggiore sicurezza alla manifestazione e soprattutto maggiore fluidità con i carri che hanno rispettato orari. Infine da quest’anno era possibile seguire gli spostamenti dei carri lungo il circuito grazie il sito on line della Fondazione del Carnevale. In questo modo turisti e spettatori si sono risparmiati marce chilometriche per ammirare il carro che più piaceva.