20 giugno '97- 20 giugno 2017. Convegno per ricordare Valeria. Uccisa da un'auto in corsa

Il 20 giugno del 1997 Valeria Mastrojeni veniva uccisa a Messina, mentre stava rientrando a casa insieme al fratello, da un’auto lanciata a folle velocità. Nel ventennale della sua morte si terrà nel Salone delle Bandiere a Palazzo Zanca, con inizio alle 15.30 un dibattito che ripercorre due decenni d’impegno per la giustizia e per avviare profondi cambiamenti sia nella normativa che nella società.
“20 giugno 1997-20 giugno 2017. Valeria Mastrojeni, 20 anni d’impegno per la prevenzione e la giustizia” è il titolo del convegno promosso dall’AIFVS (Associazione Italiana Familiari e Vittime della strada) e dal Centro Studi Valeria Mastrojeni, con il Patrocinio del Ministero della Giustizia, dell’Ars, dell’Università di Messina, della Città Metropolitana di Messina e del Comune di Messina. Proposte di legge, audizioni in commissioni parlamentari, partecipazione a consulte sulla sicurezza stradale, convegni, ma anche manifestazioni in piazza e sit -in nei Tribunali: sono stati 20 anni di impegno a tutto campo.

Tra i principali risultati: la patente a punti, l'uso del casco, il patentino per il ciclomotore, la riduzione del tasso di alcolemia e il graduale innalzamento delle sanzioni, sino alla recente riforma del cosiddetto omicidio stradale e alla direttiva europea sul rispetto dei diritti delle vittime di reato. Un impegno a tutto campo che ha visto Messina in prima linea sin dall'inizio, a seguito dell'uccisione di Valeria. Molto resta ancora da fare, soprattutto per la prevenzione, da qui la decisione di organizzare un evento per ricercare insieme quei cambiamenti che e presentare il progetto di un'opera da collocare nel luogo in cui Valeria ha perso la vita: un segno tangibile di un percorso di cambiamento che onora la città.

Visite: 1105

Leave your comments

Post comment as a guest

0
terms and condition.

Comments