Omicidio colposo. Assolti tre infermieri

Il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Barcellona P.G., Fabio Gugliotta, ha disposto il non luogo a procedere nei confronti di tre infermieri in servizio presso il presidio ospedaliero “Fogliani” di Milazzo, ritenuti responsabili della Procura del reato di omicidio colposo per la morte di una donna avvenuta nel reparto di psichiatria la notte tra il 31 marzo ed il 1° aprile del 2015. La donna era stata ricoverata a seguito di un trattamento sanitario obbligatorio, dopo che la stessa aveva mostrato la chiara volontà di togliersi la vita. Dopo essere stata sottoposta alle prime cure, la paziente venne ricoverata nel reparto di psichiatria, ma la mattina successiva i sanitari in servizio la trovarono nel suo letto senza vita, a seguito del soffocamento provocato da un fazzoletto imbevuto, che la stessa si era introdotta in bocca. L’inchiesta, condotta dal sostituto procuratore Matteo De Micheli, ha portato alla richiesta di rinvio a giudizio per i tre infermieri, tutti originari di Barcellona P.G., ed all’archiviazione della posizione dei tre medici in servizio presso la struttura milazzese. La Procura ha contestato ai tre paramedici la negligenza per la mancata vigilanza notturna della paziente ricoverata dopo un Tso e con predisposizione verso l’istinto suicidario. Gli avvocati  hanno dimostrato come i tre infermieri non avevano ricevuto la disposizione scritta di vigilare costantemente la paziente e hanno svolto la consueta vigilanza all’interno del reparto. Secondo i legali, non poteva essere imputata al loro comportamento l’azione che ha provocato il decesso della donna. Il giudice ha accolto la ricostruzione delle difese ed ha disposto il non luogo procedere per tutti gli imputati, riservandosi di verificare la posizione dei medici in servizio.

Visite: 408

Leave your comments

Post comment as a guest

0
terms and condition.

Comments