Protesta sui binari della stazione. 79 decreti di condanna per interruzione di pubblico servizio

Con l’accusa d’interruzione di pubblico servizio, il Gip del tribunale di Patti, su richiesta della Procura della Repubblica, ha emesso 79 decreti di condanna, nei confronti dei manifestanti, che l’11 settembre del 2013, bloccarono la circolazione ferroviaria , presso la stazione di Santo Stefano di Camastra. Un’iniziativa forte, che vide scendere sui binari, sindaci, amministratori dei Nebrodi, rappresentanti delle istituzioni, delle associazioni, professionisti e semplici cittadini, tutti uniti per scongiurare la chiusura ai tribunale di Nicosia e Mistretta. Una protesta che aveva avuto un prologo a Nicosia con un corteo di 5 mila cittadini, la consegna di 3 mila schede elettorali e il sindaco di allora Sergio Malfitano che era salito sul tetto del municipio. Ma non fu meno la protesta stefanese, con il blocco per circa 5 ore del sistema di circolazione tra Messina e Palermo con treni soppressi e ritardi.

I decreti di condanna, che saranno notificati nelle prossime ore, prevedono l’applicazione di una pena pecuniaria, di 3mila e 750 euro, pena sospesa con la condizionale. Sui social network è già scattata la solidarietà da parte avvocati e studio legali che garantiscono il patrocinio gratuito agli agli imputati

Visite: 839

Leave your comments

Post comment as a guest

0
terms and condition.

Comments