Sevizie sulle figlie di 6 e 8 anni. Sospesa la responsabilità genitoriale

Le due bambine di soli 6 ed 8 anni, sottratte alla madre 31enne di Furci Siculo, nel messinese, ritenuta responsabili a vario titolo di maltrattamenti aggravati dal fatto di aver commesso il reato in danno di un minore e lesioni personali aggravate per aver commesso il fatto in più persone riunite, sono state affidate all’istituto delle suore di Mascali. Resteranno li fino al compimento dei 18anni. Le bimbe di otto e sei anni, quest’ultima pestata dalla giovane mamma e spedita all’ospedale in gravi condizioni, da qualche settimana stanno ceracando di avere una nuova vita.  Il Tribunale per i Minori di Messina, con apposito decreto e su richiesta della locale Procura per i Minori, ha sospeso in via d’urgenza la responsabilità genitoriale  della madre sulle due figlie minori vietandole di poterle incontrare. Intanto continuano le indagini da parte dei militari della Compagnia Carabinieri di Taormina, che hanno dato esecuzione a due ordinanze di custodia cautelare in carcere, emesse dal G.i.p. di Messina, su richiesta della locale Procura della Repubblica, nei confronti dei due conviventi. Il provvedimento restrittivo è scattato per le violenze perpetrate dalla madre e dal suo convivente nei confronti della figlia minore, di 6 anni, avendo gli arrestati procurato alla stessa, in plurime occasioni e con condotte violente inenarrabili, violenze fisiche.
Le bimbe sono state affidate ad una struttura protetta e, nel frattempo, si indaga su eventuali omissioni. I Carabinieri sono stati informati dai medici del Policlinico di Messina, i quali hanno subito capito che le ferite riportate al volto e su tutto il corpo dalla figlioletta di 6 anni non erano dovute ad una caduta accidentale dalle scale come, invece, riferito dalla madre.

Visite: 1213

Leave your comments

Post comment as a guest

0
terms and condition.

Comments