Minacce e percosse. Due casi di violenza a donne. Arrestati i compagni

Indagini degli agenti delle Volanti di Messina hanno portato a misure cautelari per violenze ai danni di due donne. Nel primo caso una 20enne, che decideva di lasciare il suo compagno di 30 anni, al termine di una relazione di un anno. L'uomo inizialmente sembrava accettare la scelta della ex fidanzata ma poco dopo inizia a telefonarle ripetutamente con minacce e insulti. Passa poi a seguirla, a presentarsi nei luoghi che generalmente frequenta. Avvicina amici e parenti perche' la convincano a tornare sui suoi passi. Ai no della donna reagisce tirando pietre contro la finestra di casa sino all'ultimo episodio, il piu' grave, quando la raggiunge, la spinge contro un muro e la minaccia con un coltello.
Il secondo caso di violenza si consuma invece tra le mura domestiche. Lui, 44enne, non risparmia spinte, pugni e calci alla convivente, 49enne. Non esita a lanciarle contro oggetti minacciandola di morte, promettendole di romperle le gambe e di fargliela pagare. Si rifiuta di lasciare la casa e durante l'ultimo litigio, la aggredisce e pretende di essere pagato per andare via. In entrambi i casi, i responsabili delle violenze non potranno piu' avvicinare le vittime fisicamente, ne' tantomeno contattarle attraverso telefono o social network. Divieto assoluto anche per i luoghi abitualmente frequentati dalle ex compagne.

Visite: 461

Leave your comments

Post comment as a guest

0
terms and condition.

Comments