Primo giorno di scuola all' ITET “G.TOMASI DI LAMPEDUSA”

Qualche faccia ancora assonnata, altre ansiose ma tutte speranzose. Sono arrivati alla spicciolata i nuovi alunni per il primo giorno di scuola all’ITET “G. Tomasi di Lampedusa”. Per loro è stato attivato un vero e proprio comitato di accoglienza di docenti, per farli sentire subito a proprio agio, fargli prendere confidenza con la struttura, che li porterà tra un quinquennio al famigerato Esame di Stato. I ragazzi hanno visitato i due plessi scolastici e hanno risposto a brevi questionari, utilizzando divertenti piattaforme digitali.
Dirigente, quali sono le novità di quest’anno?
“Sarà un anno di grande crescita e soddisfazione. La prima novità è il numero d’iscritti nell’articolazione Sistema e Moda. Su un totale di 125 iscrizioni una percentuale importante arriva proprio da questo settore già attivato. Per loro, come per tutti i ragazzi, c’è a disposizione un corpo docente motivato e preparato che li condurrà anche all’utilizzo dei laboratori di lingue, informatica e con la possibilità di utilizzare strumenti del Cat. Inoltre ogni martedì i ragazzi saranno impegnati in attività complementari, aderendo al progetto LA SCUOLA CHE VOGLIO”.
Tra i nuovi iscritti potrebbero esserci anche i ragazzi della sede staccata di Tortorici
“Spero proprio che sia cosi. Siamo molto speranzosi nella chiusura positiva di una vicenda che ci tiene con il fiato sospeso da diversi mesi. Pare ci sia finalmente una convergenza tra tutti gli enti interessati alla vicenda, per cui siamo in attesa di vedere la firma sul decreto di riapertura della sede staccata di Tortorici. 
Da quest’anno il progetto di Alternanza Scuola-Lavoro è a regime, come procede quest’ obbligo di legge?
“Lo scorso anno la scuola ha stipulato 135 convenzioni con enti, studi professionali, aziende, alberghi ecc. Questo ha permesso a tutti gli alunni di fare questa prima esperienza nel mondo del lavoro, il martedì durante l’anno scolastico e nel periodo estivo con serenità ed entusiasmo. Quest’anno tutto il triennio sarà impegnato nell’Alternanza, ma la scuola è pronta sostenere i ragazzi i tutte le loro attività”.

Visite: 213

Leave your comments

Post comment as a guest

0
terms and condition.

Comments