Malaria: medico smorza le polemiche. "Gli immigrati non portano malattie, anzi, sono dei superman"

Pietro Bartolo, medico di Lampedusa, ha voluto spazzare via ogni dubbio dopo le polemiche dei giorni scorsi da parte di chi ha collegato il caso di Sofia, la bambina trentina morta di malaria, con l'arrivo dei migranti portatori di malattie. "Gli immigrati non portano alcuna malattia. Da trent'anni io e i miei collaboratori li visitiamo uno per uno - ha detto. Non abbiamo mai riscontrato una malattia infettiva grave che possa far preoccupare il territorio italiano o europeo. Anche se questo e' quello che molti vogliono far intendere, anche attraverso bugie, per spaventare la gente". Per il medico, i migranti che riescono ad arrivare fino alle nostre coste su barconi di fortuna "sono dei Superman - aggiunge. Io li chiamo così perche' sono persone che affrontano il deserto e la Libia, che è peggio del deserto. Potete immaginare se arriva gente malata. Arriva gente sana, ma soprattutto è gente straordinaria (...) Sono stato presente a tutti gli sbarchi - racconta - e ne ho visitati oltre trecentomila in tutti questi anni. Ma ho anche un record infame, mi vergogno un po' a dirlo. Sono forse il medico che ha fatto più ispezioni cadaveriche nel mondo, quasi mille persone. Questo è qualcosa di disumano, incredibile, che non ci fa onore".MIGRANTI TEMPESTA

Visite: 372

Leave your comments

Post comment as a guest

0
terms and condition.

Comments