La fiera storica alla ricerca della sua identità

Visite: 4260

Torna a Sant'Agata Militello (Messina) l'appuntamento con la "Fiera Storica". Sabato e domenica centinaia di bancarelle saranno presenti sul lungomare della cittadina tirrenica. Si tratta della la manifestazione più antica ed importante per tutto l'hinterland dei Nebrodi. La fiera storica di Sant'Agata Militello ha anche una valenza per  il territorio regionale. L'evento infatti che si svolge due volte l'anno nei mesi di aprile e novembre di ogni anno, nei giorni 14 e 15, apre e chiude le fiere in Sicilia.
 
La storia della fiera santagatese risale al medioevo. Il diritto a svolgerla venne concesso  il 28 luglio del 1700, al principe del tempo, Don Gaetano Gallego Ventimiglia.

Si trattava di uno dei più importanti momenti di incontro tra commerciati e consumatori, e in particolare allevatori. A far da cornice all'evento infatti vi è la tradizionale fiera del bestiame. Da decenni la manifestazione ha perso il legame con la storia. Non è stata avviata un'attività adeguata di valorizzazioe di questo evento che potrebbe rappresentare un grande volano per l'economia del territorio. Oggi la fiera è un grande mercato all'aperto che per due giorni crea anche numerosi problemi alla viabilità cittadina.

L'auspicio è che la fiera storica di Sant'Agata Militello possa presto riscoprire la sua identità e, come in passato, richiamare commercianti e clienti anche fuori dal territorio locale.

Leave your comments

Post comment as a guest

0
terms and condition.

Comments