8 Marzo: l'incendio dove morirono numerose operaie. Un evento in realtà mai accaduto. Le vere origini...

Visite: 1567

La festa della donna viene vissuta come un’occasione per uscire e divertirsi. L'8 marzo sembra scontato regalare un rametto di mimosa alla compagna, alla madre, all'amica, ma non tutti conoscono il vero significato della festa delle donne. Al di là di come oggi venga celebrata questa festività, la sua origine ha una forte valenza politica e sociale. La Giornata Internazionale delle donne è stata istituita per celebrare conquiste politiche e sociali portate avanti da coraggiose lavoratrici, e non solo.

L’origine della storia della festa delle donne e dell’8 Marzo si fa coincidere con lo scoppio di un incendio nel 1908, in un'ipotetica fabbrica tessile Cotton dove persero la vita numerose operaie. Un evento in realtà mai accaduto.

L'incendio con il quale si fa probabilmente confusione è quello della fabbrica Triangle (in foto), avvenuto a New York il 25 marzo 1911, fu il più grave incidenterogo new york industriale della storia di New York. Causò la morte di 146 persone (123 donne e 23 uomini), per la maggior parte giovani immigrati italiani ed ebrei. L'evento ebbe una forte eco sociale e politica, a seguito della quale vennero varate nuove leggi sulla sicurezza sul lavoro. L'incendio di New York è uno degli eventi commemorati dalla Giornata internazionale della donna ma non è da questo che trae origine la Giornata della donna

Le ragioni che hanno portato alla diffusione di questa ricorrenza non sono soltanto simboliche o di denuncia. Infatti ricordano la rivendicazione di diritti politici e sociali portati avanti dalle donne lavoratrici all’inizio del Novecento. Infatti nel 1907 le donne socialiste portavano avanti la loro battaglia per il suffragio universale. L’anno successivo si tenne il primo Woman’s Day.

Era il 3 maggio 1908 e le donne socialiste, insieme ad operaie ed esponenti della media borghesia, si unirono per portare avanti la battaglia del diritto al voto. Ma anche per denunciare discriminazioni sessuali e sfruttamento dei datori di lavoro. Il successo dell’evento fu tale che il partito socialista, l’anno successivo, decise di dedicare l’ultima domenica di febbraio alla organizzazione di un evento a favore del diritto di voto alle donne.

8 marzoLa storia della festa della donna, ed il suo vero significato, nascono proprio in questi anni. In particolare nel 1910, quando durante le seconda Conferenza internazionale delle donne socialiste a Copenaghen, tra il 26 e 27 agosto si decise di istituire una giornata internazionale per la rivendicazione dei diritti delle donne. A San Pietroburgo, l’8 marzo 1917 si tenne una grande manifestazione cui presero parte tantissime donne che protestavano per chiedere la fine della guerra. E’ a questo evento che si fa risalire l’origine e storia della festa della donna. Ed infatti il 14 giugno 1942, durante la Seconda conferenza internazionale delle donne comuniste a Mosca, fu stabilito che l’8 marzo fosse la Giornata internazionale dell’operaia.

A partire dal 1922 anche in Italia è stata celebrata questa ricorrenza. Nel 1944 a Roma fu fondata l’associazione Unione Donne Italiane. Nelle città che erano state liberate dal fascismo, l’UDI prese a celebrare la festa delle donne l’8 marzo. Poi nel 1946 la mimosa divenne il simbolo della ricorrenza. La scelta del fiore non fu casuale. Infatti questa piante è molto diffusa in tutte le zone d’Italia. Il suo significato rimanda alla femminilità e alla libertà, ed inoltre aveva il vantaggio di essere anche molto economica.

8 marzo mimosa

Leave your comments

Post comment as a guest

0
terms and condition.

Comments