Tentato femminicidio: Ylenia rischia processo per favoreggiamento

Visite: 11330

Rischia un processo per favoreggiamento, Ylenia Bonavera, la giovane vittima di tentanto femminicidio da parte del fidanzatino, Alessio Mantineo, condannato a 12 anni. Durante il processo del giovane, agli investigatori ed al magistrato, così come in aula al giudice, Ylenia ha continuato a negare di aver riconosciuto il suo fidanzato, quella notte, mentre le lanciava carburante addosso e poi l'accendino innescato. Soltanto la repentina reazione della ragazza, che si è voltata proteggendosi il viso e si è sfilata il giubotto che cominciava a prendere fuoco, le hanno consentito di uscire dalla vicenda senza grossi segni visibili. La Procura di Messina ha infatti siglato l'avviso di chiusura degli accertamenti che vedono la ragazza accusata d favoreggiamento e falsa testimonianza. Adesso, quindi, è Ylenia a rischiare il processo. Per la giovane  messinese su cui l'ex fidanzato gettò benzina per poi cercare di arderla viva, fu “una prova d’amore”. Questo quanto emerge dalla motivazione della sentenza del Gup Salvatore Mastroeni, depositata nei giorni scorsi.

A incastrare Alessio Mantineo, lo ricordiamo, erano stati i video di una stazione di servizio della zona sud di Messina e gli accertamenti della squadra mobile. La telecamera del sistema di sorveglianza quella notte lo aveva infatti ripreso alla cassa, mentre acquistava delle sigarette e si faceva dare una bottiglia di plastica vuota pagando un euro di benzina.

Leave your comments

Post comment as a guest

0
terms and condition.

Comments