Ladri di rame. La Polizia di Stato arresta padre e figlio in azione

Visite: 527

Secondo l'accusa stavano asportando del rame da alcuni tombini elettrici. Due messinesi, padre e figlio, sono stati arrestati domenica mattina per il reato di tentato furto in concorso. I poliziotti delle Volanti impegnati nel controllo del territorio li hanno sorpresi a rubare cavi in rame all’interno dell’area dismessa della ex Caserma Gasparro di Messina.
Si tratta di un uomo di 44 anni, già noto alle forze dell'ordine e il figlio di 18 anni, sono stati sottoposti agli arresti domiciliari in attesa di rito direttissimo. All’arrivo dei poliziotti, il diciottenne è riuscito ad allontanarsi ma è stato rintracciato poco dopo con ancora scarpe ed indumenti sporchi di fango addosso. Insieme al padre ed una terza persona, al momento in fase di identificazione, ignota, avevano già asportato dai tombini materiale elettrico contenente il prezioso metallo grazie all’appoggio di una carrucola opportunamente posizionata e a svariati arnesi. Tutto il materiale, tra cui scalpelli, cesoie, cacciaviti e persino un cannello a gas, nonché il materiale elettrico asportato dalla sede originaria, è stato sequestrato. Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, i due arrestati sono stati sottoposti ai domiciliari in attesa del giudizio per direttissima

Leave your comments

Post comment as a guest

0
terms and condition.

Comments