Il Commissario Calanna evita il dissesto finanziario della città metropolitana di Messina

Visite: 486

La Città metropolitana di Messina evita il dissesto finanziario. Il Commissario straordinario Francesco Calanna, nel brevissimo tempo a disposizione, con il supporto degli uffici finanziari dell’Ente e dell’Esperto Dario Paterniti Martello, ha intrapreso una intensa e complessa attività di programmazione economico-finanziaria volta alla definizione del riequilibrio e conseguentemente alla approvazione del bilancio 2017, come strumento imprescindibile e necessario per la sopravvivenza stessa dell’Ente, che altrimenti sarebbe stato destinato alla liquidazione per  dissesto finanziario.

Dal monitoraggio dei conti – è emerso che l’ex Provincia è un Ente sostanzialmente sano dal punto di vista finanziario, ma che è stata vicinissima al dissesto, per gli squilibri pregressi, oggi ripristinati.

Infatti nonostante allo stato attuale Palazzo dei Leoni funzioni con una cifra che è circa di un terzo più bassa di quella utilizzata una decina di anni fa; e nonostante l’attivo del bilancio consuntivo al 31 dicembre 2016. L’Ente sembrava condannato al dissesto in quanto l’avanzo di amministrazione infatti risultava del tutto insufficiente a colmare il prelievo forzoso di 28 milioni di euro imposto dallo Stato per il 2017;

Leave your comments

Post comment as a guest

0
terms and condition.

Comments