Uniti per sempre

Visite: 9339

Quando lei, sua moglie, era ritornata dall’ospedale, don Peppino ha capito che quel legame che li aveva tenuti uno accanto all’altro per sessant’anni stava per spezzarsi; non ha resistito al dolore di vederla così sofferente. Se né andato in silenzio, di notte, forse sperando che la sua Pina non si accorgesse di nulla. Ma un amore così’ grande non poteva finire così; la signora Pina, se n’è andata due giorni dopo, permettendo al destino di scrivere una delle pagine più belle e struggenti di questa storia. Lui l’ha aspettata in quella bara, allestita per il rito funebre nel salone della loro casa. Il funerale era stato posticipato di un giorno per far giungere a Tortorici, l’altra figlia e le nipoti. Hanno avuto appena il tempo di vedere la nonna in vita e di godersela per quelle poche ore che le sono rimaste. Una storia d’amore struggente che ha commosso una intera comunità, quella di Tortorici, dove vivevano, e dei Nebrodi dove Peppino Ferrara e sua moglie Pina erano molto conosciuti. Lui, 85 anni, era un raffinato restauratore di mobili, ex trombettista della banda cittadina e componente del Circolo dei Maestri. Lei, la signora Pina, 82 anni, era una delle sarte più raffinate della città oltre ad essere una delle commentatrici delle messe della chiesa di San Nicola. Ma quello che contraddistingueva la coppia Ferrara, oltre all’amore per la famiglia era l’amore per la loro città. Tortorici. La signora Pina era sempre attaccata la telefono dando coraggio a parenti e paesani quando sapeva di qualche loro ambascia e non c’era funerale, anche di persone che non con conoscevano, purchè del pase, che non li vedeva presenti. I funerali di Peppino e Pina Ferrara si sono svolti domenica e dietro le due bare tanta gente venuta da ogni dove. Al collega Franco Perdichizzi, nostro collaboratore da Capo d’Orlando e genero della coppia, alla moglie Sara ed alla famiglia , le condoglianze dello staff di OndaTV.

Leave your comments

Post comment as a guest

0
terms and condition.

Comments