Il latitante Matteo Messina Denaro tra gli indagati per l'omicidio Scopelliti

Visite: 168

La Procura distrettuale di Reggio Calabria ha indagato 17 soggetti, tra boss e affiliati a cosche mafiose e di 'ndrangheta, per l'omicidio del sostituto procuratore generale della Corte di cassazione Antonino Scopelliti, ucciso il 9 agosto del 1991 a Villa San Giovanni.

Tra gli indagati c'è anche il boss latitante Matteo Messina Denaro, come confermato dal procuratore di Reggio Calabria Giovanni Bombardieri.