56 trovata morta. Indagato il marito per atto dovuto

Visite: 949

E’ stata eseguita ieri l'autopsia sul corpo della donna, commissario di polizia di Tubinga (Germania), ritrovata senza vita nella sua abitazione di Rodì Milici nel messinese. Ad essere interrogato per la seconda volta dal Sostituto Procuratore presso la Repubblica di Barcellona Pozzo di Gotto, Dr Matteo De Micheli, l’unico indagato della vicenda, il marito della donna. Al momento solo per atto dovuto. Resta infatti ferma l’ipotesi della morte naturale, conseguente probabilmente ad un malore, ma per fugare ogni dubbio sulla vicenda, la Procura ha sentito, nella giornata di ieri, il coniuge, un noto e stimato commissario di Polizia in pensione in Germania. L’indagato ha chiarito alcuni punti dell’indagine, in particolare le ultime ore di vita, gli spostamenti e l’eventuale presenza di testimoni.

Il fascicolo aperto con l’ipotesi di omicidio volontario, come dicevamo, è un atto dovuto, per poter avviare una serie di accertamenti con il supporto dei Ris di Messina, che senza l’apertura di un’indagine formale, non potrebbero essere portati avanti.

Leave your comments

Post comment as a guest

0
terms and condition.

Comments