TUTTO IN - Gli Italiani di Svezia

Visite: 1518

Domenica 27 Agosto 2017 ore 22:45

Ai nostri tour europei mancava solo una nazione: la Svezia! E così, treppiedi e telecamere, l’abbiamo raggiunta proprio nel periodo più bello per visitarla. Non dal punto di vista atmosferico, perché abbiamo scelto l’inverno e la stagione della neve, bensì dal punto di vista coreografico, scenografico e soprattutto ambientale. Infatti, la nostra troupe ha vissuto tre momenti indimenticabili e cioè la ricorrenza di Santa Lucia, il simbolo della luce per gli Svedesi, il periodo natalizio e la consegna del Premio Nobel. Se poi a tutto questo aggiungiamo la neve ed il paesaggio polare, il quadro da noi vissuto è stato semplicemente affascinante.
E gli Italiani in Svezia? Come al solito tantissimi, sia di antica emigrazione che di nuova e fra costoro anche le eccellenze che hanno lasciato l’Italia negli ultimi anni. Fuga di cervelli? Per certi versi sì, ma per altri invece si è trattato di mettere in gioco la propria preparazione e la propria professionalità. Una delle prerogative degli Italiani di Stoccolma è quella di riunirsi in associazioni per vivere, anche a questa latitudine, il fascino dell’italianità. Così l’associazione Caravaggio, con il teatro d’autore, ed “azzurri”, con gli sportivi che tirano a pallone nei campionati federali svedesi. Poi ci sono le vecchie generazioni e quelli che la domenica si danno appuntamento per la messa in italiano. Poi tutti a bere un caffè e magari cantare “Volare” di Modugno.
La nostra guida a Stoccolma è stato Federico Puggioni, una guida ed un docente di italiano che qui insegna la madrelingua agli svedesi e porta per mano i nostri connazionali nei luoghi più belli di Stoccolma. Una guida preziosa che avevano conosciuto tramite il portale che dirige e cioè StockholMania, un sito prezioso per coloro che vogliono vivere la realtà della capitale svedese. Tra le eccellenze, anche un chirurgo famoso in tutto il mondo, il prof. Marco del Chiaro, che abbiamo raggiunto al Karolinska University Hospital dove opera ed insegna. Ed insieme a lui altri giovani medici italiani che qui in Svezia arricchiscono la loro professionalità.
Due puntate tutte da vivere quelle che “Tutto In” di Onda Tv offrirà ai propri telespettatori ed il tutto con una atmosfera natalizia per augurare un Buon 2017 a tutti.