TUTTO IN - Milioni di luci per l’Assunta a Novara di Sicilia

Visite: 626

Domenica 14 Ottobre 2018 ore 20:50

Ci avevano parlato di questa festa religiosa unica al mondo ma tutto potevano pensare che quanto ci avevano detto era solo una parte di quello che poi avremmo vissuto. Siamo stati tre giorni a Novara di Sicilia, un paesino dai grandi trascorsi storici alla periferia dei Nebrodi e dei Peloritani, lì dove si cavalca il dorsale della Sicilia per ammirare da un lato l’Etna e dall’altro la Calabria e le isole Eolie. L’occasione era la Festa dell’Assunta che a Novara di Sicilia ha un rituale antico che si perpetua soprattutto nella processione.
Ma prima del ferragosto, giorno della ricorrenza della festa, da un paio d’anni, la festa propone ai fedeli ed ai tanti curiosi e turisti che ormai l’affollano, altri due appuntamenti unici. Si sviluppano sull’antico ponte di San Sebastiano, qui la Novarlux, un’azienda specializzata del posto, realizza uno spettacolo che a dir poco entusiasmante è veramente poco. Tra luci e botti, il ponte diventa il centro di milioni e milioni di faville che al suono di melodie irrompono nel cielo disegnando giochi di luci sfavillanti. È lo spettacolo delle luminarie ballerine che a Novara, grazie al ponte San Sebastiano che sembra navigare nel vuoto, assume contorni tutti da favola.
Noi di “Tutto In” eravamo lì e da diverse angolazioni abbiamo ripreso questo gioco di luci che manderemo in onda nelle due puntate che la nostra emittente irradierà mercoledì e giovedì. Ma non è finita qui, perché la sorpresa, e veramente grande, è per la processione dell’Assunta. Pensate bisogna portare in processione, e lo faranno i portatori di Novara, una statua lignea grandissima di quintali e quintali di peso, e sempre a spalle. Ma la particolarità, ed ecco l’unicità di questa processione, è che i portatori al suono di alcune ballate novaresi, compiranno il loro tragitto camminando tre passi avanti e due indietro. Capirete che, con un percorso lungo chilometri, che gira il paese, salite comprese, ci vorranno ore per raggiungere la meta. Esattamente cinque ore e solo alle due del mattino ecco l’Assunta che ritorna al Duomo.
Stupiti? Noi sì, tant’è che vorremmo vedere la vostra faccia quando vedrete le immagini che noi di “Tutto In” abbiamo realizzato.